Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

The pleasure of stepping off a horse when it’s moving at full speed

15 Settembre 2023 | 21:00

The pleasure of stepping off a horse when it’s moving at full speed

15.09.23  H.21 – SPAZIO KOR

Come punto di partenza per questo breve assolo, Courtney May Robertson prende una metafora dell’autocontrollo; un cavaliere che doma un cavallo selvaggio. Lei guarda alla lotta tra abbracciare i propri veri desideri e regolare il comportamento in base alle pressioni della società. Le proiezioni visive incapsulano Courtney all’interno di un ottagono che si estende per 3,5 m di diametro. Attraverso una combinazione di poesia, danza e canto, viaggia attraverso paesaggi di desideri personali, ricordi e conflitti.

Lo spazio agisce come una capsula del tempo; lo sono i video domestici intimi uniti a campioni di video di YouTube, documentari e vecchi film. The pleasure of stepping off a horse when it’s moving at full speed è il tentativo, a volte disordinato, dell’artista di abbracciare le contraddizioni che compongono un essere umano poliedrico.

È un breve lavoro esplosivo denso di materiale stimolante e commenti sociali. Come si può abbracciare i propri veri desideri sentendosi spinti a misurare il comportamento in conformità con le aspettative della società? Come si può essere pienamente se stessi, contraddizioni comprese?

L’artista ha deciso di creare questo spazio per se stessa. La semplice configurazione di un proiettore, un microfono e performance limitata, all’inizio fanno sembrare la scena minimal, tuttavia il movimento, il suono e le immagini che filtrano nello spazio sono fragorosi e senza paura. Sono intervallati momenti di dolcezza in cui l’artista invita il pubblico nei suoi dialoghi interni.

“Oh mio dio, penso di avere il controllo, oh mio dio, penso che sia tutto per divertimento, è divertente per me? È divertente per me? È divertente per te? È divertente per te?” Rivolge rapidamente l’attenzione al pubblico, costringendolo a mettere in discussione il proprio ruolo in questo incontro apparentemente egualitario.

In tutta la performance c’è un forte elemento visivo dovuto alle audaci immagini proiettate che illuminano lo spazio. Courtney accompagna il pubblico in un viaggio attraverso home video personali, disastri causati dall’uomo, folle celebrative di persone, incidenti automobilistici, selfie, un cuore pulsante e immagini di tattiche di addomesticamento dei cavalli, solo per citarne alcuni. L’arena è un contenitore per l’espressione spudorata, la catarsi, il controllo, il caos, l’interrogatorio, il conflitto e, in definitiva, l’accettazione. In rapporto all’aspetto interdisciplinare, The pleasure of stepping off a horse when it’s moving at full speed è rivolto agli appassionati di danza, teatro, musica e arti visive. Il lavoro ha un’impostazione e un’estetica underground / punk che potrebbero attrarre in particolare una generazione più giovane di frequentatori di spettacoli.

 

Courtney May Robertson (1992) è una performer con base a Rotterdam che lavora a progetti interdisciplinary in tutta Europa. Diplomata alla Scottish School of Contemporary Dance nel 2013, è stata nominate nel 2017 da Sceneweb (FR) come “Perform Donna dell’anno” e l’anno successivo come “Prima eroina de La Bâtie” al festival di Ginevra in Svizzera. Nel suo percorso artistico, Robertson ha sviluppato diverse sperimentazioni tra il 2015 e il 2019, proponendo le sue performance in spazi underground e gallerie olandesi. Il 2020 ha segnato il punto di svolta nella sua carriera quando ha ricevuto il riconoscimento De Troffel Prijs, riconoscimento per giovani artisti.

sarà possibile richiedere un dispositivo per l’ascolto dell’audiodescrizione dedicata a persone cieche, ipovedenti e/o con epilessia o altre forme di fotosensibilità. L’audiodescrizione è curata da Camilla Guarino e Giuseppe Comuniello, con la supervisione di Elia Covolan e l’interpretazione live di Simone Chiacchiararelli.

Gli spettacoli MUSIC NON STOP saranno accessibili grazie alla consulenza dell’Associazione Al. Di. Qua. Artists – Alternative Disability Quality Artists, prima associazione di categoria composta da artisti e lavoratori dello spettacolo con disabilità, e in collaborazione con Lavanderia a Vapore e Piemonte dal Vivo.
Dal 2021 Spazio Kor si impegna per favorire il pieno accesso di ogni spettatore all’intera stagione teatrale, operando in accordo con enti locali e organizzazioni del territorio che si occupano di disabilità e che partecipano in modo attivo al processo di messa in accessibilità degli spettacoli.

CREDITS

Presentazione e immagini: Courtney May Robertson
Drammaturgia: Merel Heering
Curatela esterna: Kristin de Groot e Yoko Ono Haveman
Trailer e registrazione: Paolo Sesta
Supporto tecnico: Edwin van Steenbergen
Produzione: Annejon Okhuijsen & Hanne Blomee
PR & Comunicazione: Carolien Verduijn
Musica: AAR – A01 e A02, Empty Set – Order, Cities Aviv – Title Piece, Death Grips – Disappointed
Prodotto da: Dansateliers
Sostenuto finanziariamente da: Comune di Rotterdam & Kickstart Cultuurfond

biglietteria

Biglietto intero: 10 euro
Ridotto: 8 euro (Kor Card, abbonati Teatro Alfieri, tesserati Biblioteca Giorgio Faletti, under 25, over 60)

Ridotto Gruppi (gruppi da 10 persone): 5 euro

Prevendite a partire dal 01 settembre  online su www.webtic.it , in biglietteria presso Spazio Kor lunedì e venerdì con orario 10-12 e martedì-mercoledì-giovedì con orario 15-18.

Per prenotazioni e informazioni: info@spaziokor.it ,  3278447473 (whatsapp), online su www.allive.it

Dettagli

Data:
15 Settembre 2023
Ora:
21:00

Luogo

Spazio Kor
piazza San Giuseppe
Asti, AT 14100 Italia
+ Google Maps
Translate »