fbpx

La nuova stagione dello Spazio Kor, Public 2018/2019, è pensata come un luogo ideale che permetta l’incontro tra il nostro pubblico e un certo tipo di teatro che pone al centro l’innovazione dei linguaggi e l’attenzione al reale.

L’apertura della stagione, con l’ormai consueta edizione annuale di The Stage Game, vede come protagonista il nostro pubblico, quest’anno impegnato in una serie di Escape Room dedicata al mondo di “Alice in Wonderland”. La creazione di spazi e Momenti Dedicati Al Pubblico nel corso della stagione sono molti: le degustazioni di vino, i momenti di incontro con gli interpreti, i nuovi servizi di vendita e di organizzazione della sala, vogliono fare sempre di più di Kor un luogo non solo accogliente e vissuto ma soprattutto aperto e a disposizione dei nostri spettatori.

Public 2018/2019 vede una offerta varia e multidisciplinare. Torna il Nuovo Circo Internazionale, grazie alla collaborazione tra Piemonte e Belgio, con lo spettacolo Innocence che tratta le memorie familiari e i ricordi.

Torna anche la Danza Contemporanea con il terzo spettacolo della Compagnia C&C che chiude la sua personale ironica e divertente ricerca della trilogia del dolore con Beast Without Beauty.

La parte Musicale della stagione presenta due appuntamenti diversi tra loro ma che ci permettono di creare ponti tra generi e pubblici diversi: Buon compleanno Maestro! una serata dedicata al genio di Morricone tra cinema musica e spettacolo, e Bianco in concerto, del musicista torinese Bianco tra i più riconosciuti della scena Indy.

La Prosa presenta lo spettacolo Effetto Werther di una compagnia giovanissima emergente che è stata in residenza quest’anno allo Spazio Kor, ma anche una serie di appuntamenti al femminile tra cui Molly Bloom con Irene Ivaldi, Bimba inseguendo Laura Betti con Elena Bucci e La buona educazione con Serena Balivo tutte interpreti conosciute dal nostro pubblico.
Saranno in scena nuove tematiche pensate per i nostri spettatori: Drammatica Elementare un dissacrante abbecedario per una possibile educazione e Project Mercury una riflessione sugli scarti emotivi della condizione lavorativa di un gruppo di astronaute trattato con ironia e divertimento.

Emiliano Bronzino
Direttore Artistico