fbpx

PATRIC vuole sviluppare e coordinare l’offerta legata all’ambito del teatro contemporaneo di ricerca e innovazione presentata ad Asti. Tale sistema culturale vanta ad Asti una lunga tradizione, nata e cresciuta a fianco del Festival Astiteatro negli ultimi decenni. Negli anni sono cresciute le esperienze e le realtà artistiche locali, di cui il lavoro di Casa degli Alfieri, prima Magopovero, ha raggiunto forse la maggior notorietà, negli anni ‘90. Mentre il Teatro Comunale Vittorio Alfieri porta avanti una programmazione di stampo più classico e rivolta ad un pubblico tradizionale e di appassionati, la drammaturgia contemporanea e di ricerca, così come la produzione della stessa, hanno sempre trovato spazio estivo nel Festival. La programmazione invernale di spettacoli legati alla ricerca e all’innovazione dei linguaggi teatrali è stata assicurata dalla stagione in residenza Parole d’Artista, curata da Teatro di Dioniso per dodici edizioni e sostenuta con determinazione dal Comune di Asti. Recentemente l’Associazione CRAFT ha implementato l’offerta per il pubblico attraverso la creazione della stagione Public, lavorando sulla programmazione e sull’ implementazione del pubblico. Inoltre altre progettualità legate a pubblici specifici come quello scolastico, seguito da Teatro degli Acerbi si sono evolute e radicate sul territorio. Con la nascita di Spazio Kor l’obiettivo è di dare una “casa” a tale tipo di programmazione e, attraverso il progetto PATRIC, si vuole rendere permanente e potenziata tale rete, sia dal punto di vista della rappresentazione che nella produzione. Il progetto triennale PATRIC si apre con l’inaugurazione del Festival Astiteatro, che nel 2018 compie il suo quarantennale con un ricco cartellone di appuntamenti. Il 21 giugno, primo giorno d’estate, PATRIC celebra la Festa europea della Musica e inaugura il Festival Astiteatro40 con un appuntamento multidisciplinare che permetterà di raggiungere un pubblico ampio ed eterogeneo.

L’Associazione CRAFT, attraverso Spazio Kor, vuole valorizzare l’interdisciplinarietà dell’offerta, presentando spettacoli di giochi di scena, danza, circo, prosa, musica; e mettendo a disposizione lo Spazio per percorsi residenziali che coinvolgeranno il pubblico nella creazione di nuovi spettacoli. Narrazioni Femminili /Parole d’Artista proporrà un focus specifico, incentrato sul racconto del ruolo delle donne in ambito culturale, nella convinzione che lavorare sugli stereotipi di genere è di cruciale importanza oggi e che il teatro sia un insostituibile mezzo di creazione di pensiero e di costume. Il lavoro sul pubblico tra i 15 e i 20 anni di @N.E.T., portato avanti dal Teatro degli Acerbi, sarà fondamentale per integrare la proposta di contenuti e momenti di incontro. Le collaborazioni del partenariato sono studiate come naturale evoluzione di esperienze già attive negli anni, rivolte alla valorizzazione dell’offerta teatrale. Il progetto faciliterà la creazione di un unicum culturale, legato al teatro contemporaneo, che si snodi tra il festival la stagione invernale, con specifici approfondimenti tematici e una declinazione giovanile. Un unico sistema, soprattutto in termini di relazioni con il contesto professionale nazionale e internazionale; ma aperto e orientato all’esterno, coinvolgendo il pubblico in un percorso di crescita coeso e sistemico. Filo conduttore della progettualità è la ricerca di quegli artisti il cui lavoro, pur basandosi su una ricerca legata ai linguaggi del contemporaneo, risulta fruibili da ogni tipologia di spettatore, essendo il raggiungimento e il coinvolgimento di nuovi pubblici l’obbiettivo principale.