fbpx

LA MACCHINA DELLE ILLUSIONI
Il teatro…visto dal palcoscenico

ideazione di Francesco Fassone e Alice Delorenzi
con Patrizia Camatel, Elena Formantici, Tommaso Massimo Rotella
regia di Tommaso Massimo Rotella
Associazione CRAFT – Teatro degli Acerbi
con il contributo della Compagnia di San Paolo

“Facciamo appello alle forze dell’immaginazione! Supplite voi, col vostro pensiero, alle nostre carenze: dividete ogni singolo uomo in mille unità…è alla vostra mente che spetta ora equipaggiare i sovrani e condurli per ogni dove, bruciando i tempi e condensando gli eventi di molti anni in un voltar di clessidra…”
Questa citazione shakespeariana è tra punti nodali della nuova esperienza di spettacolo-visita al Museo interattivo “La macchina delle illusioni” ed alla sala teatrale dello Spazio Kor di Asti, nell’ex Chiesa di San Giuseppe.

Come nasce uno spettacolo teatrale? Chi sono le persone che lavorano a teatro e come si svolge la loro giornata? …Chi fa apparire il fantasma al momento giusto?
Se volete scoprire i retroscena dell’arte teatrale, aver risposta a queste e tante altre curiosità, e poi condividere, per un giorno, il mestiere dell’attore, del regista, dello scenografo e del sarto, dei tecnici addetti alle luci e al suono, questa è l’occasione giusta.
L’originale percorso muove dalla conoscenza teorica alla messa in pratica. I partecipanti, in gruppi, assisteranno alle prove di una compagnia teatrale che sta per mettere in scena l’Amleto di Shakespeare; il gruppo di spettatori potrà intervenire direttamente nella preparazione della rappresentazione iniziale: alcuni potranno cimentarsi nelle parti dei personaggi accanto agli attori professionisti, altri potranno intervenire nell’allestimento scenografico facendo uso di appositi elementi e materiali messi a disposizione sul palco, altri ancora potranno prendere posto al banco di regia, affiancati da un tecnico professionista, per cimentarsi nella scelta dell’illuminazione e della sonorizzazione più adatta.

Molteplici sono gli intenti che animano questo progetto. Anzi tutto si intende offrire ad un vasto e variegato pubblico alcuni strumenti critici per comprendere e fruire in modo più consapevole dell’esperienza teatrale, attraverso il rapporto diretto con i professionisti del settore e la scoperta di quanto sta “dietro le quinte”; non secondario è anche il desiderio di offrire un’esperienza che possa avvicinare i giovani alle professioni del teatro, discipline quali la scenografia, l’illuminotecnica, il costume, la regia, la macchinistica, la fonica.

Su prenotazione per laboratori, visite guidate, workshop tematici da calendario o su richiesta.
Prenotazione a:
mail:  info@spaziokor.it
tel:  3491781140